PMI

Le piccole medie imprese (PMI) possono partecipare a programmi su obiettivi specifici – ambiente, ricerca, salute, competitività e innovazione – finanziati dalla Commissione Europea.

Quali condizioni si applicano?

Le sovvenzioni erogate direttamente dalla Commissione:

  • servono da finanziamento complementare, l’UE non finanzia progetti al 100%
  • intendono aiutare i progetti ad ottenere un equilibrio finanziario; non possono risultare in un utile per il beneficiario
  • non possono essere erogate retroattivamente a progetti già conclusi
  • sono destinate ad un singolo progetto e non possono essere integrate da altre sovvenzioni analoghe.

Chi può candidarsi?

Imprese o organizzazioni correlate (associazioni di categoria, servizi di sostegno alle imprese, consulenti, ecc.) i cui progetti promuovono gli interessi dell’UE o contribuiscono all’attuazione di un programma o di una politica dell’UE.

I progetti devono avere un carattere transnazionale, essere ben concepiti ed offrire un valore aggiunto.

I criteri di ammissibilità sono specificati in dettaglio negli inviti a presentare proposte.

Come fare domanda?

Gli inviti a presentare proposte sono generalmente pubblicati sul sito Internet della direzione generale della Commissione o dell’agenzia esecutiva competenti. Possono anche essere pubblicati sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea – serie C.

Programmi specifici per settore:

Cooperazione allo sviluppo:

Paesi candidati ed in processo di pre-adesione all’ingresso nell’Unione Europea:

Salute:

Ambiente:

Ricerca:

Nuove tecnologie:

Mobilità degli imprenditori:

Competitività e innovazione:

Trasporti:

Cultura:

Solidarietà e flussi migratori:

Sicurezza e tutela della libertà:

Democrazia e diritti umani:

Occupazione e solidarietà sociale:

Anti frode:

Annunci