Fondi Strutturali

I fondi strutturali (o indiretti) finanziano progett specificamente legati al territorio. I bandi sono decisi e indetti dalle singole Regioni sulla base dei risultati dei cosiddetti TAVOLI DI PARTERNARIATO, ai quali vengono invitate le parti sociali locali per raccoglierne le esigenze.

Le somme erogate sono più modeste rispetto ai fondi diretti, perché pensate per progetti più semplici.

La partecipazione, di norma, non richiede la presenza di ulteriori partner oltre al richiedente.

I fondi strutturali si articolano in:

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE (FESR): finanzia i settori della comunicazione, dell’energia, dell’istruzione, della sanità, della ricerca e dell’evoluzione tecnologica ed in generale progetti che abbiano riflessi occupazionali sul territorio.

FONDO SOCIALE EUROPEO (FSE): finanzia interventi in campo sociale e, in particolare, dell’istruzione.

Si segnalano anche due fondi di diretta gestione del Ministero delle Politiche Agricole, perché di particolare interesse per i progetti relativi alle tematiche veterinarie:

FONDO EUROPEI PER GLI AFFARI MARITTIMI E LA PESCA (FEAMP), che si propone di:

  • sostenere i pescatori nella transizione verso una pesca sostenibile
  • aiutare le comunità costiere a diversificare le loro economie
  • finanziare i progetti che creano nuovi posti di lavoro e migliorano la qualità della vita nelle Regioni costiere europee
  • agevolare l’accesso ai finanziamenti

FONDO EUROPEO AGRICOLO PER LO SVILUPPO RURALE (FEASR) che si propone di migliorare:

  • la competitività del settore agricolo e forestale;
  • l’ambiente e il paesaggio;
  • la qualità della vita nelle zone rurali e la diversificazione dell’economia rurale
Annunci